SEGUICI SUI SOCIAL
CONDIVIDI

Esagono, superare la crisi con gli investimenti

Un innovativo progetto espositivo contraddistingue il nuovo concept store Esagono di Caserta. Uno spazio di 600 mq diviso a metà tra interno ed esterno, strutturato in modo tale da far interagire gli spazi per eventi e mostre

di Simona Forlani

Da più di quarant’anni è il punto di riferimento per chi, nel settore dei rivestimenti in ceramica, nel casertano cerca qualità e innovazione. È Esagono, azienda fondata da Giovanni Bo nel 1972 e diventata, un passo alla volta, un sogno realizzato, sinonimo di qualità, coraggio, crescita.

Giovanni Bo, titolare di Esagono, accanto ai figli Francesco e Gianpaolo

Giovanni Bo, titolare di Esagono, accanto ai figli Francesco e Gianpaolo

Con tre show room tra Aversa e Caserta, l’azienda di Giovanni Bo ha saputo evolversi nel corso del tempo, sia in termini si dimensioni delle superfici espositive, sia in termini di offerta. La sede storica di Aversa è stata ampliata e, dal 2012, si estende su 450 mq (200 di esterni e 250 di interni) e si affianca a un altro punto vendita, nella stessa città, formato da una sala espositiva di 500 mq e una superfice scoperta di 3mila mq destinati a ceramiche, arredi per il bagno, rubinetterie, moquette ecc. A Caserta, invece, è stato inaugurato nelle scorse settimane un nuovissimo show room di 620 mq.

L’offerta di Esagono è rivolta a imprese, posatori, piccoli imprenditori, installatori, artigiani, anche se la fetta maggiore della clientela è costituita da privati (circa il 65% del fatturato), che sono generalmente assististi da un architetto o sono accompagnati dai consulenti della stessa azienda. Esagono, infatti, presta moltissima cura e attenzione alla professionalità del proprio personale, curando anche la formazione di posatori di ceramiche e di parquet. «Il nostro punto di forza – dice Giovanni Bo – è principalmente la consulenza, in quanto curiamo molto la formazione del nostro personale sia attraverso i corsi di formazione delle aziende produttrici che internamente».

La destinazione delle piastrelle commercializzate da Esagono è residenziale, anche se non mancano grandi opere alle quali l’azienda ha contribuito fornendo i materiali, come per le stazioni metropolitane di Melito, Scampia e Aversa.

SalaMostraEsagono

“Made in Italy” è la parola d’ordine di Esagono. «Non desideriamo commercializzare prodotti a basso costo e senza assistenza in loco il tutto, a discapito della qualità – dice ancora il titolare – Noi siamo un’azienda “sartoriale” e i nostri patners storici sono italiani».

Certo, la difficile congiuntura economica si fa sentire, sia sulle aziende che sulla clientela. «La criticità è naturalmente la mancanza di liquidità – dice ancora Giovanni Bo – Il sistema bancario fino a oggi non ha supportato le Pmi, ma ci aspettiamo che le iniezioni di liquidità della Banca centrale europea volute dal governatore Draghi arrivino alle imprese e alle famiglie. O, almeno, ce lo auguriamo, per il bene di tutti. Oggi per una famiglia è difficile accedere al mutuo per l’acquisto di un’abitazione, ma gli incentivi fiscali iniziano a far movimentare il recupero di abitazioni obsolete. Sono ottimista in questo e spero che i proprietari di immobili da ristrutturare continueranno ad approfittarne molto più di prima».

Insomma, nonostante le oggettive difficoltà del mercato, l’ottimismo non manca. Ne è una prova il nuovo show room inaugurato a marzo 2015 a Caserta e pensato, oltre che per offrire alla clientela del territorio un’attenta selezione dei più rinomati brand del settore, per promuovere incontri culturali, artistici e sociali, con l’intento di convogliare il maggior numero di clienti e, quindi, aumentare sensibilmente il fatturato. La nuova struttura rappresenta il fiore all’occhiello dell’azienda e si diversifica con un mix di metodi espositivi curati dagli architetti Giustino Marino e Gianpaolo Bo, figlio del titolare dell’azienda.

«Abbiamo deciso di investire nella città di Caserta perché qui è il nostro futuro ed in particolare dei miei figli – ha sottolineato Giovanni Bo – Il mio desiderio è quello di proseguire sul cammino intrapreso tanti anni fa, di andare avanti nonostante la crisi che ci assilla tutti e di ripartire come se stessimo cominciando in questo preciso istante. Adesso abbiamo dalla nostra parte la tecnologia, i nuovi mezzi di comunicazione, le immagini e i nuovi concetti emozionali grazie ai quali è possibile ottimizzare le idee e convogliarle in progetti importanti. Per superare la crisi bisogna investire: queste per me non sono mere parole, hanno un significato molto più tangibile. Ci credo ed essendone convinto tutti i giorni mi impegno con i fatti e questa sera ne è un esempio lampante».

Principali brand commercializzati da Esagono:

CERAMICHE
Caesar, Casa dolce casa, Century, Ceramica Bardelli, Ceramica Sant’Agostino, Cotto d’Este, Floor Gres, Monocibec, Naxos, Ragno, Rex, Sicis

ARREDOBAGNO
Antonio Lupi, Duravit, Flaminia, Gessi, Novellini, Zucchetti

PARATI
Inchiostro Bianco, Teuco

PARQUET
Bauwerk, Crespano Parquet, Italparchetti, Giant