SEGUICI SUI SOCIAL
CONDIVIDI

Luoghi del trasporto

Luoghi del trasporto

Le infrastrutture comprendenti tutta la rete di trasporto sono strade, autostrade, ferrovie, canali, condotte, etc., e anche i nodi e i terminali (quali ad esempio gli aeroporti, le stazioni ferroviarie, gli interporti, i porti, le navi da crociera e le metropolitane).
Luogo di transizione, spazio multipolare di arrivi e partenze dove ogni passaggio lascia tracce di vite indelebili, l’aeroporto così come anche le stazioni sono spazi totalizzanti, autosufficienti ma anche dei “non luoghi” poiché, a differenza di altri spazi, hanno una storia relativamente recente e dunque tipologie architettoniche in divenire in cui s’intrecciano alta tecnologia e un linguaggio architettonico proiettato nel futuro.
L’obiettivo principale della progettazione è quello di offrire uno spazio elegante, confortevole, capace di garantire una molteplicità di servizi ai frequentatori, quali l’acquisto di biglietti, il check-in veloce, la connessione a internet, il ristoro e il relax.
Vediamo dove la ceramica trova spazio quindi.
Negli aeroporti, all’interno del lounge, il cliente si trova in una prima zona di ”accoglienza”, dove sono presenti tutti i servizi necessari alla partenza e uno spazio commerciale con vetrine per esporre i prodotti del brand della compagnia. In prossimità di quest’area multifunzionale, è spesso realizzata un’ampia zona relax, dotata di bar self-service e costellata da poltrone individuali e da tavolini dotati di lampade per la lettura e di connessioni elettriche e web. Per tutti gli spazi delle compagnie di bandiera sono impiegati prodotti italiani con la volontà di rendere queste sale una vetrina privilegiata dove esprimere il design e la qualità dei marchi del nostro Paese.

Nelle stazioni dei treni e nelle metro, la ceramica viene adoperata per il rivestimento delle facciate interne, gli atri open-air, i pavimenti, le piazzette a raso, le biglietterie, i banchi check-in, l’area self check-in, il percorso fast track della compagnia, bancone-reception e le scale mobili. I brief messi a punto suggeriscono di puntare su progetti d’atmosfera dal forte profilo culturale, per favorire l’appropriazione psicologica della stazione da parte dei viaggiatori abituali e di stupire quelli occasionali.
L’esigenza progettuale è spesso, infatti, quella di individuare un materiale leggero, per non gravare eccessivamente sulla struttura, resistente alle sollecitazioni da elevato calpestio. Il gioco di luci e ombre contribuisce a definire gli ambienti particolarmente operosi.