( ! ) Warning: include_once(C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139392{main}( )..\index.php:0
20.0000141448require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.156028417528require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.171728453120include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

( ! ) Warning: include_once(): Failed opening 'C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php' for inclusion (include_path='.;C:\php\pear') in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139392{main}( )..\index.php:0
20.0000141448require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.156028417528require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.171728453120include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

Tempesta di colori ed emozioni negli spazi espositivi Casciaroli

L’azienda Casciaroli ha recentemente raddoppiato la superficie espositiva del proprio showroom. Ad Alessia Malaspina, responsabile della mostra e designer, chiediamo come si è sviluppata l’azienda fino ad oggi.

«Casciaroli è guidata dai fratelli Remo e Mario Casciaroli, responsabili, rispettivamente, delle sedi di Lido di Fermo e Santa Vittoria, dopo che il loro padre l’aveva fondata nel 1980. Specializzata nel settore delle piastrelle e dell’arredobagno, nel 2000 ha aperto un nuovo negozio con l’intenzione di rivolgersi alla fascia medio-alta della clientela. Con l’inaugurazione, ad aprile scorso a Lido di Fermo del nuovo show room di 1.500 mq, l’azienda ha ampliato la propria offerta proponendo anche porte, stufe e camini. La parte storica dello show room continua invece a essere dedicata esclusivamente a termosanitari, rivestimenti, ceramiche e arredobagno».

È stata una scelta strategica, dunque, quella di ampliare lo show room in un momento non facile come quello che stiamo attraversando?
«I 700 mq circa che abbiamo recuperato e utilizzato per ingrandire lo show room sono stati tolti al magazzino. L’idea, strategica per l’appunto, era quella di snellire il magazzino per regalare maggiore spazio alla mostra. Quindi, abbiamo applicato al nuovo show room ‘Porte e camini’ l’esperienza pluriennale nell’arredobagno, creando ambientazioni emozionali, in cui gli spazi sono comunque ottimizzati e i materiali esposti in modo ‘user friendly’, per facilitare al visitatore la percezione e l’immaginazione. Nello show room ogni elemento è inserito in un contesto suggestivo, in cui il cliente viene guidato dalle emozioni suscitate da giochi di luci e colori. Entrando si viene avvolti dalle eleganti tonalità del nero e del grigio, spezzate dalle superfici pastello delle ceramiche, dai lavabi illuminati, dalle fiamme dei camini accesi, dai colori lucidi e cangianti delle porte.
Il risultato vuole essere un ambiente in cui il visitatore percepisce stile ed eleganza, continuando tuttavia a sentirsi a casa.
Destinataria di questa offerta vuole essere una fascia di clientela sempre più alta. È questa la prospettiva su cui stiamo investendo».

A proposito di clientela, come si suddivide la tipologia privato/professionista che si rivolge all’azienda?
«Abbiamo un 50% di privati, un 40% di professionisti (geometri, architetti ed ingegneri) ed un 10% di posatori, idraulici ed impiantisti. Serviamo in particolare numerosi alberghi e grandi imprenditori calzaturieri della zona. Si contano anche diversi clienti stranieri, provenienti in particolare da Russia, Gran Bretagna e Germania».

Qual è la tipologia di materiali che vendete?
«Il materiale principe è senz’altro il grès porcellanato, che presentiamo specialmente in grandi formati. Offriamo anche pietra naturale, legno e cotto. Tutti questi materiali si prestano per rivestire svariate tipologie di spazi, sia interni che esterni. Alle porte sono dedicati 600 mq, la varietà è amplissima: si va dalle blindate alle porte da interni, a quelle in cristallo laccate, di design, e così via”.
Parliamo di numeri. Quanti sono gli addetti in totale e quali quelli che si dedicano alla vendita? Qual è il giro d’affari che registra l’azienda?
«La nostra azienda è costituita da 18 persone, di cui 9 addetti alla vendita. Il fatturato 2012 ha raggiunto un totale di 5 milioni e mezzo di euro».

Qual è la filosofia a cui si ispira Casciaroli?
«Puntiamo tutto sulla formazione del personale e quindi sull’efficienza e la completezza del servizio, da una parte, e su un’esposizione innovativa ma di facile leggibilità, dall’altra.
Noi crediamo molto nella soddisfazione del cliente, che è il nostro obiettivo principale. I nostri collaboratori devono saper instaurare un rapporto di fiducia col cliente a partire dal primo sopralluogo, proseguendo con la progettazione, l’acquisto e il post-vendita. Vale a dire che il cliente deve sapere di poter esaudire e soddisfare qui tutte le proprie esigenze. L’esposizione segue uno schema di semplice leggibilità. Noi l’abbiamo suddivisa in tre parti: una prima di ambientazioni, una di materiali ed infine una dedicata alle porte e ai camini».

Quali sono le prospettive per il futuro?
«Casciaroli punta ad identificarsi con una fascia sempre più alta di clientela. Quella che si presenta oggi nel nostro show room è sempre più esigente e molto preparata, consapevole di ciò che vuole. Per questo vogliamo investire sulla professionalità del servizio e sulla qualità dei materiali che vendiamo».

Come vedete il mercato immobiliare oggi?
«Oggi il mercato immobiliare è fermo. Lo vediamo non solo nella nostra zona, in cui quelle che poco tempo fa erano grandi aziende in attività ora sono in stand-by. Ma anche dalla clientela che si rivolge a noi. I grandi numeri rappresentati in passato dalle industrie sono oggi molto più ridotti. Proprio per questo motivo abbiamo voluto dare una scossa rappresentata da un nuovo show room che vuole rivolgersi ad una fascia sempre più alta di mercato».

Back