( ! ) Warning: include_once(C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139200{main}( )..\index.php:0
20.0000141256require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
32.749328439712require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
42.780628475472include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

( ! ) Warning: include_once(): Failed opening 'C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php' for inclusion (include_path='.;C:\php\pear') in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139200{main}( )..\index.php:0
20.0000141256require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
32.749328439712require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
42.780628475472include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

La ceramica italiana in mostra a Revestir 2015

 

Sono 14 i produttori italiani di pavimenti e rivestimenti ceramici che partecipano a Expo Revestir 2015, la fiera internazionale dell’architettura e delle costruzioni, che si terrà presso il Transamerica Expo Center di San Paolo, in Brasile, dal 3 al 6 marzo.

Tra gli espositori, sotto l’egida del marchio Ceramics of Italy, un gruppo di otto fra le più antiche e rappresentative industrie ceramiche italiane: Casalgrande Padana, Ceramiche Caesar, Ceramiche Cisa, Ornamenta, Edimax Gruppo Beta, Marazzi, Marca Corona 1741, Mirage Granito Ceramico. Il gruppo fa parte delle aziende che compongono il Pavilhão Oficial Italiano de Revestimento, organizzato da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in collaborazione con Confindustria Ceramica, l’associazione dei produttori di ceramica italiani. Alla fiera, con stand indipendenti, partecipano anche altre industrie ceramiche italiane, ugualmente rilevanti per il settore: Cooperativa Ceramica d’Imola, Gardenia Orchidea, Ceramica Sant’Agostino, Italgraniti, Laminam, Mapei.

Tramite un software, i visitatori del Padiglione Italiano potranno verificare la fattibilità della posa dei prodotti esposti negli ambienti di loro interesse. Si tratta di prodotti per applicazioni residenziali o industriali, per ambienti interni o esterni con qualsiasi volume di traffico, che hanno un alto contenuto tecnologico ed inconfondibili caratteristiche estetiche.

Ceramics of Italy, marchio promosso da Confindustria Ceramica e di proprietà Edi.Cer spa, società organizzatrice di Cersaie, Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno (Bologna, 28 settembre – 2 ottobre 2015) da oltre 40 anni ha l’obiettivo di tutelare progettisti, designer e consumatori sulla provenienza italiana e sulla qualità di prodotti inconfondibili, che garantiscono standard ineguagliabili e concorrono a qualificare gli spazi dell’abitare.

Il mercato brasiliano mostra un’elevata ricettività per i prodotti di alta gamma destinati all’utilizzo nel settore delle costruzioni, sia per l’edilizia pubblica che residenziale. Revestir è la principale fiera del Sudamerica destinata ad un target qualificato ed elevato di compratori ed utilizzatori quali architetti, interior decorators, contracts, buyers e distributori. Il Brasile è un paese in forte espansione ed è un mercato di grande interesse per l’industria ceramica italiana. Nel 2014 i consumi di piastrelle di ceramica sono stimati a quasi 850 milioni di metri quadrati e i consumi sono attesi in crescita ancora nel prossimo biennio. L’industria italiana delle piastrelle di ceramica, che esporta circa l’80% della propria produzione e che ha fabbriche all’estero che realizzano oltre 140 milioni di metri quadrati, guarda con attenzione al mercato brasiliano, individuandone una grande potenzialità pur esportando attualmente volumi limitati a poco più di 400 mila metri quadrati l’anno. Le elevate barriere tariffarie e la necessità di un’integrazione commerciale come mercato sono tra i principali fattori che frenano una più rapida espansione del prodotto italiano nel Paese.

Back