( ! ) Warning: include_once(C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139296{main}( )..\index.php:0
20.0000141352require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.077928454808require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.093528490856include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

( ! ) Warning: include_once(): Failed opening 'C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php' for inclusion (include_path='.;C:\php\pear') in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139296{main}( )..\index.php:0
20.0000141352require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.077928454808require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.093528490856include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

I formati cambiano le dimensioni ai mercati

Fino a trenta millimetri per un verso, per arrivare a 320 centimetri per l’altro: spessore e lunghezza massima delle ceramiche italiane, viste all’ultimo Cersaie e pronte per essere acquistate dal mercato, aprono scenari più vasti rispetto a quelli del semplice lancio di nuovi prodotti. Lo fanno partendo dalla tradizionale miscela di successo che unisce la percezione della domanda mondiale all’innovazione tecnologica di processo, arrivando però ad aprire nuove aree di business – anche in contesti ad oggi ancora non convenzionali.

Uscita dalla nicchia, la ceramica sottile è oggi a pieno titolo un materiale destinato a ristrutturazioni possibili con limitata demolizione, al commerciale leggero, alle facciate esterne dove la leggerezza è un fattore centrale. Ceramica sottile che, in una logica di armonia degli ambienti, viene già adesso utilizzata per rivestire i piani di appoggio di tavoli di cucine e sala a forte connotazione high tech, come anche per sostituire i laminati nella costruzione dei mobili residenziali. Dall’altro, la diffusione dei due centimetri di spessore sta non solo consolidando l’outdoor che – grazie anche alle quattro diverse modalità di posa possibili – trova terreno fertile in ogni contesto residenziale, ma anche spingendo verso il 30 millimetri. Una lastra ceramica per rivestire piazze e marciapiedi pubblici, dove modelli di acquisto, specifiche tecniche, interlocutori sono in parte nuovi per l’industria ceramica italiana, ma dalle straordinarie potenzialità (e metrature).

Il cambio di formati incide anche su identità ed importanza degli interlocutori a cui rivolgersi. La presenza sul mercato di lastre ceramiche, la cui superficie unitaria oscilla tra i 3 metri quadrati fino a superare i 5, rende centrale l’attività di progettazione professionale degli spazi, conferendo a questi interlocutori un più ampio ventaglio di opportunità progettuali, che accresce il loro ruolo rispetto al passato. L’alto costo unitario di questi materiali unito alla necessità di rispondere alle performance tecniche e agli accattivanti schemi di posa rende centrale e necessaria la figura dei progettisti, che lungi dall’essere un allungamento lungo la catena del valore, può essere foriera di ulteriori sviluppi. Soprattutto nel caso in cui questi architetti abbiano un ruolo proattivo nello svolgimento dei propri compiti, tale da immaginare e mettere in pratica le innumerevoli destinazioni d’uso delle lastre ceramiche.

21 Ottobre 2015

[ Editoriale di Cer Magazine NEWS n. 10/2015, e-magazine di Ceramics of Italy ]

Serri_imgxeditoriale_2

Back