( ! ) Warning: include_once(C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139200{main}( )..\index.php:0
20.0000141256require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.046728418792require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.046728455320include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

( ! ) Warning: include_once(): Failed opening 'C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php' for inclusion (include_path='.;C:\php\pear') in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139200{main}( )..\index.php:0
20.0000141256require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.046728418792require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.046728455320include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

Costruire nel XXI secolo

di Andrea Serri

Dall’uscita dalle caverne, l’umanità si è trovata ad affrontare un nuovo compito: quello di progettare e costruire la propria abitazione, partendo dalle tecniche per arrivare alla scelta ed all’uso dei materiali. Un lungo percorso che, nel corso del tempo, ha visto diversi passaggi significativi, come possono testimoniare i monumenti in laterizio del rinascimento italiano o, in epoca a noi più vicina, l’uso di acciaio e vetro alla prima esposizione universale di Londra o nei grattacieli di Chicago, a partire dal 1871.

Una delle cifre più significative delle abitazioni moderne – a partire dalle case unifamiliari per finire ai condomini con decine di unità abitative – è la complessità costruttiva, figlia della presenza di sistemi, materiali e professionalità le più diverse che devono coesistere e lavorare assieme secondo calendari ben definiti, tali da garantire anche una ottimizzazione dei tempi e – con essa – dei costi di fabbricazione. A questo bisogna poi aggiungere una nuova percezione dell’immobile stesso, che si sposa dall’oggi al domani: la durabilità della prestazione del tempo, garantita solo in presenza di piani di manutenzione programmati, richiede di passare da un approccio ex post (sostituzione del pezzo rotto) ad uno ex ante, volto ad annullare il disagio previsto dal malfunzionamento o da cali nelle prestazioni stesse.

Questo nuovo paradigma, nella società post industriale dell’informazione e della digitalizzazione dei processi, ha portato all’affermazione del BIM, un approccio che abbraccia l’analisi sistematica dei processi con le performance dei singoli materiali e prodotti presenti, il gantt dei tempi di intervento con la dilatazione dell’area di intervento che – pur iniziando sempre dalla fase costruttiva – finisce ora alla demolizione dello stabile al termine della propria vita utile. Siamo in presenza senza dubbio di una rivoluzione, che in altri paesi del mondo – soprattutto di matrice anglosassone – è già avvenuta portando, tra l’altro, alla nascita di figure nuove come il Facility Manager destinate, anche nel nostro Paese, da avere un ruolo ed una importanza crescente.

Una rivoluzione che sta già interessando molto da vicino anche l’industria italiana della ceramica – intesa sia come piastrelle che come sanitari – così come quella dei laterizi, perché queste sono settori cardine nella fornitura di materiali per la moderna industria delle costruzioni. Un percorso, già tracciato, dove chi per primo sarà in grado di apprezzarne potenzialità ed opportunità potrà guadagnare un vantaggio competitivo significativo rispetto alla concorrenza.

22 dicembre 2016
[ Editoriale di Cer Magazine NEWS n. 13/2016, l'e-magazine di Ceramics of Italy ]
Serri_imgxeditoriale_2

 

Back