( ! ) Warning: include_once(C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php): failed to open stream: No such file or directory in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139296{main}( )..\index.php:0
20.0000141352require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.406028456744require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.421628492336include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

( ! ) Warning: include_once(): Failed opening 'C:\wamp\www/wp-content/themes/ceramiche-smart/intpage-menu-.php' for inclusion (include_path='.;C:\php\pear') in C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php on line 8
Call Stack
#TimeMemoryFunctionLocation
10.0000139296{main}( )..\index.php:0
20.0000141352require( 'C:\wamp\www\wp-blog-header.php' )..\index.php:17
31.406028456744require_once( 'C:\wamp\www\wp-includes\template-loader.php' )..\wp-blog-header.php:16
41.421628492336include( 'C:\wamp\www\wp-content\themes\ceramiche-smart-child\single.php' )..\template-loader.php:74

Colori e decori per l’interior design

Il mondo ceramico affina le armi e scende in campo con il meglio della ricerca e della tecnologia. Sono le armi dell’eleganza e del colore a dare luogo a nuove interpretazioni stilistiche e a raccogliere le sfide architettoniche più innovative.

Bianco e nero, protagonisti ancora del mercato, vengono ora affiancati da crogioli cromatici sorprendenti, che vanno dai colori caldi ai pastello, alle mille gradazioni dei grigi, così come gli effetti metallici, i bronzi e i ramati. Non mancano le tinte di fanciullesca memoria: lilla e gialli, verdi acidi e aranci zucca compongono abbinamenti affascinanti ed impudenti.

Si respira una nuova fantasia, che risveglia i sensi e la natura, grande musa ispiratrice che si esprime con la sua più romantica rappresentazione: il fiore. Un fiore che ritorna come elemento stilistico, come dettaglio, come colore e che apre la strada ad infiniti richiami: immense piume bianche appena accennate su legni scuri, farfalle delicate su sfondi trasparenti, lunghi fili d’erba a decorare fasce e luoghi. Un’attenzione alla natura che trova un’ulteriore conferma nei materiali che echeggiano i listoni di legno dai grandi formati e dalle essenze più svariate, le pietre naturali nelle molteplici rappresentazioni. Senza con questo dimenticare il cotto ed il clinker nelle rispettive forme e dimensioni: materiali certamente facenti parte della storia della ceramica italiana, ma che sono in grado di adeguarsi, continuamente, alle nuove esigenze della domanda.

Anche le lavorazioni di taglio si adeguano alle moderne tendenze stilistiche, dando vita a molteplici interpretazioni, soprattutto nella posa. Formati sempre più estesi, ma che vengono trasformati in infiniti sottomultipli, per dare luogo a schemi di posa sempre più creativi e numerosi, interpretati sia verticalmente che in senso orizzontale. Pose che grazie alla rettifica possono anche essere effettuate senza fuga, dando così luogo a compatte e sorprendenti superfici.
E se da un lato il moderno richiede grandi formati, che arrivano anche a sfiorare i 2 metri, dall’altro si fanno largo nuove forme, come il rotondo, a sottolineare la volontà di appropriarsi di nuove destinazioni, anche grazie ai mosaici, ancora presenti con forza nelle proposte ceramiche.

Sempre e comunque prodotti caratterizzati da ricercati effetti di superficie e da nuove texture: satinati con gettate di graniglie luminescenti, cementi resinati, quarziti vetrose burattate, legni spazzolati, sabbiature sapienti.

Un calieodscopio di soluzioni, in grado di cogliere in maniera adeguata le diverse esigenze che provengono sia dal consumatore finale che anche dall’architetto e dalla grande impresa di costruzione. Del resto, ogni giorno di più crescono i luoghi in cui sono presenti le piastrelle di ceramica italiane. Siano questi bagni o cucine di prestigiose residenze, living o camere da letto; piccoli negozi del centro o imponenti centri commerciali nelle periferie, gallerie d’arte ma anche uffici e centri direzionali, senza con questo dimenticare i luoghi di culto, gli ambiti dell’ospitalità, i grandi spazi pubblici dell’architettura urbana.

Back