SEGUICI SUI SOCIAL
CONDIVIDI

La Ceramica e il Progetto 2017: i premiati

Si è tenuta martedì 4 luglio la premiazione della sesta edizione del concorso La Ceramica e il Progetto, al termine di una conferenza su ceramica ed architettura – promossa da Ceramics of Italy in collaborazione con Proviaggi Architettura – presso la Chiesa del SS. Salvatore, a Palermo, durante la quale sono stati assegnati 4 Crediti Formativi Professionali per Architetti.

 

 

Dopo i saluti dell’Arch. Francesco Miceli Presidente dell’Ordine APPC della Provincia di Palermo, è intervenuto Emilio Mussini, Presidente Commissione Attività Promozionali di Confindustria Ceramica, sul tema “L’industria ceramica italiana e Cersaie a Bologna: Il programma culturale per architetti in COSTRUIRE ABITARE PENSARE 2017”. E’ stata poi la volta del Prof. Giorgio Timellini che ha parlato dei materiali e tecniche di progettazione e di posa delle piastrelle di ceramica, mentre Cristina Faedi, Responsabile per le attività promozionali di Confindustria Ceramica e Cersaie, ha illustrato le ultime tendenze dell’industria ceramica italiana. A seguire, l’Arch. Marco Casamonti dello Studio Archea di Firenze ha tenuto una lezione sull’utilizzo della ceramica in progetti di architettura da lui realizzati in diversi Paesi del mondo.

 

 

Nella seconda parte del pomeriggio, si è svolta la premiazione della sesta edizione del concorso La Ceramica e il Progetto.

 

La giuria, composta dagli architetti Mario Cucinella, Cherubino Gambardella e Fulvio Irace ha valutato i 68 progetti pervenuti sulla base di criteri di creatività, funzionalità e gusto estetico della realizzazione, prendendo in considerazione la progettazione nel complesso, l’impiego delle piastrelle di ceramica, la qualità della posa e la valorizzazione ambientale resa possibile dalle caratteristiche di sostenibilità del materiale.

 

Per la categoria Residenziale, il progetto vincitore è “Il Cielo sopra Asnières-sur-Seine”, in Francia dello studio di architettura 5+1AA Architectures realizzato con piastrelle Casalgrande Padana.

Menzione speciale assegnata al progetto “CPN 21“, edificio residenziale a Milano progettato dallo studio DGO_Diego Grandi Office che ha utilizzato piastrelle di Lea Ceramiche.

Per la categoria Commeciale/Hospitality vincitore è un ex-aequo: ha vinto il progetto “Nuovi Uffici Reale Group”, di Torino realizzato a cura degli Studi Iotti+Pavarani Architetti e Artecna, che ha visto l’utilizzo di piastrelle di Cotto d’Este.

 

 

Vincitore anche “Taschen Store Berlin” di Berlino, progettato dallo studio Licitra Stampanoni Montù, dove sono state posate piastrelle di Ceramica Francesco De Maio.

Prima Menzione d’onore al progetto “Hotel Esplenade Tergesteo” di Montegrotto Terme, realizzato dallo studio Contract con piastrelle Kronos.

 

 

Seconda Menzione al “Mercato Centrale San Lorenzo” di Firenze che ha visto l’utilizzo di piastrelle Tagina da parte dello studio Archea.

Per quanto riguarda la categoria Istituzionale/Arredourbano il vincitore è il “Nuovo complesso parrocchiale della Diocesi di Lodi a Dresano, Milano” dello studio Corvino+Multari che ha scelto piastrelle Casalgrande Padana.

Menzione d’onore al progetto “Una storia” di Faenza a cura di Giovanni Calvi e Davide Valenti, studenti dell’ITS Emiliani, che hanno utilizzato piastrelle Gigacer.

 

 

Indietro